Ancora nessun commento

CHIAMATI A TRASMETTERE VITA

 Mi capita di riscontrare in vari ambiti che per noi adulti è difficile lasciare spazio ai giovani, affidare loro quanto abbiamo realizzato perché possano portarlo avanti: qualcosa ostacola la necessaria e vitale trasmissione di consegne a chi viene dopo.
Personalmente, dopo anni di appassionato impegno da giovane con i giovani, a un certo punto ho realizzato di essere diventata adulta; non è stato facile né scontato, ma l’ho affrontato come un passaggio naturale. Ho gradualmente assunto un ruolo diverso rispetto ai giovani, sperimentando così che siamo fatti per trasmettere la vita ricevuta, ci realizziamo nell’offrire noi stessi a beneficio delle generazioni successive.
Cerco di non dimenticare i miei vissuti di adolescente e giovane: i sogni, le paure, le gioie, le delusioni, le amicizie, gli amori, i dubbi, le fragilità, ciò che ha sostenuto o ostacolato la mia crescita… Questa memoria mi aiuta a sintonizzarmi coi giovani che incontro. Ricordo l’importanza che hanno avuto alcuni adulti con la loro testimonianza positiva e/o con la loro capacità di ascoltarmi, comprendermi, darmi fiducia.
Fin da piccola ho cercato tra i ‘grandi’ dei riferimenti e dei modelli ai quali ispirarmi; tuttora apprezzo chi mi manifesta la bellezza di un’esistenza spesa nel donarsi, spesso collegata alla fede.
Ora che ho 50 anni, persone molto più giovani di me mi arricchiscono con il loro sguardo nuovo sul mondo, con le loro competenze, con le loro intuizioni; quando lavoro con l’Équipe di Formazione del NOI (nella quale sono la più ‘anziana’), mi si spalancano orizzonti inaspettati.
Da sempre i giovani mi spingono ad essere migliore, per non tradire la giovane idealista che sono stata e per non tradire loro, il loro diritto di sognare e di costruire futuro.
Li sento come figli e mi dà una gioia inesprimibile vederli diventare maturi, fare delle scelte, assumersi delle responsabilità.
Se ci scopriamo FIGLI AMATI dal Padre, se siamo DISCEPOLI del Maestro, se restiamo IN ASCOLTO dello Spirito, entriamo in questa dinamica di amore che ci fa guardare ai giovani con affetto e fiducia.
Non temiamo di perdere qualcosa per dare vita.
Facciamo spazio ai giovani nei nostri cuori e nelle nostre realtà! Vedremo fiorire la speranza.

sr Maria Coccia

Consigliere Spirituale NoiVi